Indicatore Sintetico di Costo ISC

Indicatore Sintetico di Costo (ISC) del Conto Corrente.

Continua il nostro viaggio nella guida del conto corrente e lo facciamo parlando oggi di un sistema importantissimo per la valutazione dei costi di un conto corrente, ovvero l’ Indicatore Sintetico di Costo, anche noto come ISC.

Abbiamo già incontrato questa sigla nel tema dei mutui, in questo caso l’ Indice Sintetico di Costo coincideva con il Taeg, il Tasso Annuo Effettivo Globale.

Conti correnti in evidenza


CheBanca!
Apri il conto gratis
  • Conto Corrente CheBanca!
  • Zero spese e zero canone
  • Nessuna imposta di bollo
  • Carta Bancomat internazionale


Crédit Agricole Cariparma
Apri il conto gratis
  • Conto corrente Conto Adesso
  • Zero spese e zero canone
  • Buono Amazon da € 200 in omaggio


Hello bank!
Apri il conto gratis
  • Conto corrente Hello! Money
  • Zero spese e zero canone
  • Buono Amazon da € 150 in omaggio
  • Tasso di interesse: 1% annuo lordo senza vincoli

In tema di conto corrente l’ Indicatore Sintetico di Costo è un nuovo parametro, introdotto recentemente dalla Banca d’Italia, che serve per mettere a confronto le varie offerte di conto corrente in base a determinati profili.

In parole povere l’ Indicatore Sintetico di Costo ci fa fare una prima analisi sui costi fissi e variabili del conto corrente in modo semplice e veloce.

Ogni istituto di credito, secondo la nuova normativa è obbligato a fornire l’ ISC per ogni determinato profilo di conto corrente, nel Foglio Informativo che viene consegnato al cittadino.

Migliori conti correnti online

Di seguito i conti correnti che attualmente offrono i migliori servizi e rendimenti; cliccando potrete entrare nei loro siti informativi.

Migliori conti deposito online


Cariparma Icone Image Banner 180 x 150
Scopri